Foto del Profilo

Come migliorare la produttività in azienda grazie all’e-learning?

#corporatelearning

Uno dei metodi migliori per imparare oggi, è tramite l’e-learning. Questo strumento offre un approccio più interattivo in cui l’attenzione del pubblico e il suo interesse sono al centro dell’attenzione. Ormai sono finiti i tempi in cui l’insegnante spiega e lo studente ascolta. Oggi,l’interazione è la chiave del successo di questo mezzo in grado di migliorare il processo di apprendimento. Inoltre questa metodologia è in grado di aumentare la produttività in azienda.

Questi sono alcuni dei principali motivi per cui oggi la formazione online sta crescendo in tutto il mondo, anche in Italia. Però ci sono alcuni fattori da considerare per quanto riguarda la creazione di corsi online efficaci a livello pedagogico.

Secondo alcune ricerche fatte sulla base del nostro database studenti “meno è meglio” in particolare per le aziende. Ovvero le persone preferiscono affidarsi allo studio tramite e-learning per un discorso prettamente logistico e pratico. Con il mercato del lavoro in continuo mutamento, non si ha tempo come una volta di chiudersi dentro aule formative per settimane e mesi. Oggi l’accesso a nuove competenze deve essere: veloce, semplice e pratico.

Per allenare le proprie abilità e seguire un percorso di crescita personale, è necessario predisporre un “time for learn” ovvero un tempo di studio. Questo serve per fare un quadro generale di tutti i tempi morti che ci sono in una giornata tipica:

  • Spostamento casa – lavoro;

  • Pausa pranzo;

  • Eventuali pause superiori a 10 minuti;

  • Spostamento lavoro – casa;

  • Spostamenti durante le trasferte;

  • Altre.

Tutti questi momenti accumulati assieme ti comporteranno non meno di due ore intere. Sai quante cose si possono imparare in 2 ore? In questo modo puoi ottimizzare i tuoi tempi morti durante la giornata studiando da tablet o smartphone, tenendo il cervello acceso e focalizzato su te stesso. Dovrai solo imparare a gestire il tuo tempo.

Scopri le strategie per motivare i dipendenti in azienda tramite e-learning in questo articolo del nostro blog!

Questa pratica ti consentirà in 14 giorni di raggiungere un livello di concentrazione maggiore e di conseguenza aumentare la tua produttività sul posto di lavoro. Per iniziare a ottimizzare i tuoi tempi morti durante una giornata di lavoro, con questa semplice matrice puoi iniziare a suddividere le tue attività:

  1. Attività imminenti e Importanti;

  2. Attività importanti ma non imminenti;

  3. Attività imminenti ma non importanti;

  4. Attività non imminenti e non importanti;

Ora puoi creare una mappa concettuale per suddividere le tue attività giornaliere sul posto di lavoro, individuare i tempi morti e dedicarli alla tua formazione professionale:

1) Attività imminenti e importanti

Le attività imminenti e importanti sono le cosiddette scadenze. Per ogni progetto, lavoro da consegnare o servizio da rendere fruibile avrai sicuramente una deadline da dover rispettare. Ad esempio se sei un web designer e devi consegnare un sito web al tuo cliente fra 5 giorni, sarà sicuramente questa la prima attività su cui devi lavorare per raggiungere il tuo obiettivo. In questa sezione, le attività sono “in procinto di essere” quindi dovrai fare attenzione a non accumulare troppe scadenze. Troppe scadenze imminenti ti constringono a lavorare più velocemente, aumentando il rischio di fare errori.

2) Attività importanti ma non imminenti

Le attività importanti ma non imminenti sono quei compiti da svolgere che hanno un certo rilievo, ma con una scadenza lontana nel tempo. Ad esempio se devi elaborare un business plan per un tuo cliente e consegnarlo fra 3 mesi, collocando qui la questa attività potrai sicuramente lavorare con maggiore attenzione ai dettagli e dedicarti meglio alle ricerche di mercato, all’analisi strategica ecc…

A livello di project management avere parecchie attività importanti ma non imminenti, consente di organizzare meglio il lavoro in modo da suddividere l’attività in tante sub-azioni che puoi delegare ai membri del tuo team. Questo ti consentirà di ottimizzare i tempi e i processi di sviluppo e dedicarti solo alla fase di revisione.

3) Attività imminenti ma non importanti

Le attività imminenti ma non importanti non sono altro che tutte quelle situazioni che si manifestano durante lo svolgimento di attività più importanti. Per fare un esempio, se si sta lavorando su delle attività di livelli 1 o 2, i fattori esterni imminenti che possono interrompere il nostro lavoro sono:

  • Telefonate improvvise;

  • Pause pranzo;

  • Riunioni improvvise;

  • Orari di chiusura dell’ufficio;

  • Emergenze familiari;

Queste attività a seconda della gravità possono trasformarsi in attività di livello 1 (se non sono state prese in esame per tempo) e quindi da risolvere. Oppure possono trasformarsi nella maggior parte dei casi in momenti morti. Questi momenti morti sono quelli da dover sfruttare per il nostro processo di studio e apprendimento. Infatti quando sei concentrato su un compito e per cause esterne vieni deviato, il miglior modo per mantenere la concentrazione prima di iniziare è proprio quello di dedicarti allo studio. Il processo di apprendimento è un metodo che si sviluppa con il tempi ed è in grado di aiutarti a superare meglio situazioni di affanno sul lavoro.

4) Attività non imminenti e non importanti

Infine abbiamo le attività non imminenti e non importanti. Non sono altro che una serie di attività che non hanno una fondamentale importanza e senza una programmazione ancora ben definita nel tempo. Queste azioni sono rare su base giornaliera, appunto perchè sono compiti circoscritti in periodi di tempo molto non ancora ben definiti. Spesso in questa lista vengono riportate idee o spunti di riflessioni per progetti futuri.

Nell’arco del tuo processo lavorativo giornaliero, questo schema mentale può aiutarti a suddividere i tuoi compiti per scadenza e per importanza. Inoltre sarai in grado di capire autonomamente dove poter individuare i tempi morti da poter dedicare al tuo studio, in maniera tale da non togliere tempo prezioso al tuo lavoro.

Non sai da dove iniziare a studiare? Inizia con i corsi gratuiti presenti nel catalogo Life Learning!


6 Gennaio 2016

Certificati di Fine Corso
Ogni Certificato contiente il N° di licenza univoco di controllo

Segui il tuo ritmo di studio
Per ogni corso avrai l'accesso H24 e 7 giorni su 7, senza limiti.

Dove vuoi, quando vuoi
I tuoi corsi sono sempre con te su pc, tablet o smartphone.

Garanzia 14 giorni
Non ti piace un corso? Puoi cambiarlo o avere un rimborso.

La Nostra Qualità

Life Learning è un'Organizzazione con Sistema di Gestione Qualità Certificato UNI EN ISO 9001:2 015 da Lloyd’s Register per “Progettazione, Erogazione di Corsi di Formazione Online” 00015328 -QM-TAIT-ACCREDIA
Life Learning è Provider di Crediti ECP (Educazione Continua Professionale) PVI-027/18.

Controllo Certificati



Su

Life Learning S.r.l. - P.le G. Dalle Bande Nere 9, Milano. REA MI 2053237, P.Iva 08852200966 | © 2019, Tutti i diritti riservati
Dati SocietariTermini e CondizioniPolicy PrivacyCookie Policy